IN CARCERE

Tra nuovi compagni di cella,ci si raccontano le proprie
disavventure.
-Tu come mai sei dentro?-
-Io per omicidio!-
-E chi hai ammazzato?-
-Il ragazzo di mia figlia-
-Come mai?-
-Guarda,mettiti pure comodo perchè è una lunga storia.
Mia figlia ha 15 anni,per me è ancora una bambina. Il suo ragazzo era di
10 anni più grande di lei.
Una sera lui è rimasto a cena a casa mia e si è chiuso nella stanza di mia
figlia da solo con lei.
Io sono un padre abbastanza moderno, però quando ho sentito dei mugolii mi
sono incuriosito e mi sono messo a guardare dal buco della serratura…
-E cosa hai visto?-
-Che lui si stava facendo fare un pompino da mia figlia…
-Allora hai sfondato la porta e lo hai ucciso?
-No…io ho pensato”So che è mia figlia ma prima o poi doveva avere la sue
esperienze sessuali”…Così ho lasciato correre…
-Poi che è successo?-
-Lui l’ha fatta sdraiare sul letto e l’ha sverginata senza darle il tempo
di riprendere fiato.
-E’ allora che l’hai ammazzato?
-No…ero paralizzato dallo shock,non sapevo che fare… non riuscivo a
muovermi..
-E allora?
-Non contento il porco l’ha fatta girare e se l’è inculata… se ci penso
mi tremano le mani!
-Ma quando l’hai ammazzato?
-Guarda…quando ha finito e s’è pulito il cazzo sulle tendine non c’ho
visto più…

4 thoughts on “IN CARCERE

  1. Un cavallo entra in un bar e il barista gli dice: “ehi cos’è quel muso lungo!”

    ha ha ha ha ha ha

Comments are closed.