Murray Bookchin

da Anarchopedia (http://ita.anarchopedia.org/index.php/Murray_Bookchin)

Murray Bookchin

Bookchin, insieme a Noam Chomsky, è sicuramente uno dei pensatori anarchici contemporanei più originali nell’analisi e nella riorganizzazione dell’anarchismo.

LA VITA


Murray Bookchin, nato a New York (14-01-1921) da una famiglia di immigrati russi d’origine ebraica. Sin da giovanissimo viene attratto dal movimento comunista americano, dal quale però rimane deluso per il suo carattere autoritario e repressivo.

Nel 1939 viene espulso dal partito per "trotzkismo-anarchico", ma rimane attivo (soprattutto nei quattro anni in cui lavorò nelle fonderie del New Jersey) nell’organizzazione del movimento operaio. Durante gli anni 40 comincia a rivedere le sue idee trotzikiste spostandosi sempre più verso le aree del socialismo libertario ed ecologista. Intrattiene rapporti sempre più stretti con i marxisti dissidenti tedeschi, tant’è che molti suoi scritti vennero pubblicati in riviste dell’allora Germania Ovest.

Il suo primo libro s’intitola "Il nostro ambiente sintetico" (1962).

Verso la fine degli anni 60, Bookchin ha insegnato presso la City University of New York in Staten Island e contemporaneamente nel Ramapo College del New Jersey.

Negli anni 60 entra a far parte di gruppi anti-nucleari come Ecology Action East, Clamshell e Shad, oltre che del Citizens Committee on Radiation Information, che nel 1963 lo vede tra i protagonisti dell’azione di protesta che portò alla cessazione dell’attività del reattore nucleare di Ravenswood. Nel 1974, ha co-fondato e diretto l’istituto per l’ecologia sociale in Plainfield (Vermont), divenendo uno stimolo importante all’interno dei movimenti ecologisti americani, e non solo.

Nel 1983 è andato in pensione limitando con il passar del tempo le sue pubbliche apparizioni (ma non la sua attività) a causa delle sue precarie condizioni di salute.

Il 30 luglio 2006 Murray Bookchin è morto.

4 thoughts on “

  1. dio boia un americano di origine russe e soiniste che schifo cavalletta la madonna

  2. Bookchin è stato un grande pensatore anarchico.

    Ecologismo, autogestione, libertà, federalismo ecc….

    L’ecologia o è sociale o non è!

Comments are closed.