Samantha, 9 anni per 89 chili. “Senza cioccolato non vivo”

e alore mûr!

(foto The Sun)
Samantha Hames

Drogata di cioccolato. Samantha Hames ha solo nove anni ma ha le idee piuttosto chiare. “Il cioccolato è l’unica cosa che mi interessi veramente. L’unica per cui vivo”. E infatti ne mangia una barretta formato famiglia da 500 grammi ogni giorno. E il risultato  è visibile a occhio nudo. La piccola Sam pesa 89 chili, il triplo delle ragazzine della sua età (e il doppio di Victoria Beckham , sottolinea ironicamente il Sun, riportando la notizia) . Porta la taglia 18, l’equivalente della nostra 50. I suoi genitori sono separati e lei vive con la mamma a Walton-on-Thames, Surrey. La madre di Samantha, la 42enne Angela Collins, dice di essere disperata. “È un’agonia vedere mia figlia in queste condizioni” ammette le donna. Rivelando di

Obesità/ La lettera di un lettore: è bastata la forza di volontà

averle provate tutte per aiutare la figlia a perdere peso. Ma una dieta basata su frutta e verdura non è servita a sostituire le amate barrette di cioccolato. E mettere sotto chiave frigorifero e dispensa si è rivelato un esperimento fallimentare.

 

(foto The Sun)

SOGNANDO BEYONCE E 12 BAMBINI – Sulle pagine del Sun Samantha ha ammesso che odia essere grassa. I coetanei ma anche gli adulti la prendono in giro per il suo aspetto. Lei non sopporta il dover portare vestiti brutti. Come tute le ragazzine anche lei ha il suo idolo idoli. È Beyonce. “È bellissima” ammette. E poi aggiunge: “Mi piace lo sport, ma a volte faccio fatica a respirare. Non voglio morire giovane perché voglio avere 12 bambini”. Ma sua madre Angela è molto preoccupata. “Ho scoperto di recente – spiega la donna – di avere il diabete e non voglio che anche Samantha si ammali”.

SAMANTHA COME CONNOR  – E l’allarme obesità arriva anche dagli esperti. “I bambini come Samantha – spiegano  – rischiano di soffrire di problemi al cuore e ai polmoni”. Dichiarazioni che riaccendono i riflettori su un’altra storia di obesità, quella del piccolo Connor McCreaddie, il bambino di 8 anni e 90 chili di peso, inglese come Samantha.

Connor (pesa 90 chili)

I servizi sociali di Wallsend, cittadina vicino Newcastle, nel nord dell’Inghilterra hanno deciso di non revocare la custodia del  ragazzino alla madre 35enne, separata anche lei dal marito. Il “Consiglio per la tutela dell’infanzia” ha lasciato cadere l’iniziale ipotesi di procedere per abuso su minori, mettendo però a punto un programma che prevede una dieta personalizzata, intensa attività fisica nonché assistenza medica per il “piccolo” Connor.

 

 

(foto The Sun)

CARLO DICHIARA GUERRA AI MC DONALD’S – Le polemiche scoppiate in Inghilterra sul rischio obesità a cui sono esposti i bambini, infine, hanno registrato anche un intervento di tutto rispetto: quello del principe Carlo. Nel mirino dell’erede al trono ci sono i fast food e i McDonald’s in particolare, considerati dal principe come uno dei principali responsabili della pessima alimentazione dei più giovani. Il duro attacco di sua altezza contro patatine, panini e altri prodotti della più famosa catena di fast food al mondo è arrivato da Abu Dhabi, in occasione dell’avvio di una campagna di sensibilizzazione (Diabetes Knowledge Action), sostenuta dallo stesso principe, per combattere il diabete negli Emirati Arabi, il secondo paese al mondo per numero di diabetici (20% di malati nella fascia d’età tra i 20 e 79 anni).  Da sempre sostenitore dei cibi biologici, Carlo d’Inghilterra possiede da 21 anni un’azienda agricola nella sua tenuta di Highgrove Estate dove sono banditi pesticidi e fertilizzanti chimici. La multinazionale statunitense ha fatto sapere di essere “estremamente dispiaciuta” per le parole del principe. “Ci sembra un commento improvvisato – ha detto un portavoce di McDonald’s – che non riflette la qualità del nostro menu né quello che facciamo come azienda”.

Di Cristina Argento

http://canali.libero.it/affaritaliani/cronache/gbsamanda89chili.html?pg=2

9 thoughts on “Samantha, 9 anni per 89 chili. “Senza cioccolato non vivo”

  1. Bimbo messo a dieta ruba la pappa del cane

    Dieci anni, si ribella al regime alimentare imposto dal dietologo. E ai genitori: datemi da mangiare o chiamo il telefono azzurro

    FROSINONE – I genitori lo avevano messo a dieta e lui, un bambino di dieci anni che abita con la famiglia in un paese del Frusinate, preso dalla fame, si è avventato sulla pappa del suo cane. Il quale, lamentandosi per il rischio di saltare il pasto, ha richiamato l’attenzione dei genitori che sono intervenuti prima che il bimbo terminasse l’insolita merenda.

    La vicenda risale a domenica quando il ragazzino, che nonostante la giovane età pesa 50 chili e che per questo era stato messo a dieta su consiglio di un medico specialista, si è lasciato tentare da uno strappo al rigido regime alimentare a cui era stato sottoposto.

    Ha approfittato del fatto che papà e mamma si trovassero a tavola in un’altra sala e si è avventato sulla ciotola del cane. Quando i suoi genitori sono accorsi richiamati dai mugolii dell’animale lo hanno aspramente rimproverato per quel gesto. Ma lui, piangendo, ha detto: «Ho fame, fatemi mangiare o chiamo il telefono azzurro».

    Quanto accaduto ha destato grande scalpore nella piccola cittadina teatro dell’episodio, dove i due genitori sono titolari di una rosticceria.

    La coppia ha deciso di accompagnare il bambino da un altro dietologo, che magari con una dieta meno rigida possa aiutarlo a perdere i chili di troppo senza però traumatizzarlo.

  2. benzo mangia la pastasciutta con il cibo per cani. titta invece si accontenta del tabasco per titta.uomo di ferro

Comments are closed.