RITORNO A BROKEBACK MOUNTAIN

Premetto che il film l’ho visto e mi è piaciuto.

Mi fa pensare però che negli ultimi anni i fenomeni culturali e le dirigenze sociali-economiche-politiche e quant’altro mentre in passato erano caratterizzati da una normalità esasperata e razzista (si ammirava il bell’uomo bianco – maschio – in carriera proveniente da classi agiate se non nobiliari o l’artista con caratteristiche simili) ora i nuovi yuppies sono segnati dall’appartenenza a qualche categoria finora discriminata (extracomunitari, omosessuali, persone di colore, ebrei, (ex)tossici, pazzi, comunisti…) caratterizzati – forse proprio per il fatto di appartenere a categorie discriminate – da una maggiore aggressività e cinismo più funzionali a un sistema socio-politico che è ormai ben oltre il darwinismo sociale (come tutti anch’io ho incrociato diversi di questi personaggi).

“Forse perché i pugni presi a nessuno li han mai resi e dentro fanno male ancor di più” ora non se li tengono dentro ma li danno e fanno male ancor di più a chi li becca…

 Sul film di Ang Lee: trovo deliziosa l’ironia intitolare un film che parla di una relazione omosessuale “Ritorno a Brokeback Mountain”. Brokeback penso si possa tradurre con Rotto dietro  o Spaccato dietro con la simpatica metafora di montagna… poi ritorno: si torna dove si è già andati o venuti…

 Ma non è del film di Ang Lee che voglio parlare la mia Brokeback mountain è l’autogrill di Duino.

 Stasera sono passato all’autogrill di Duino per comprare le sigarette per Francesca e il commesso (un omone a metà tra Ciccio di nonna Papera – personaggio che si adatta a molte persone per la verità – e Pippo con evidenti tratti effeminati e con aspetti tipici dell’idiotismo dei paesi in cui da generazioni le famiglie si riproducono senza nessun tabù di incesto alla faccia di Levi-Strauss) inizia a dirmi se gioco in una squadra di calcetto (sono vestito con la tuta del magico Colugna) e mi dice che sono passato anche due giorni fa (vero ero passato per lo stesso motivo) ed ero vestito sempre nello stesso modo (anche questo è vero: se fossi passato anche una settimana fa sarei stato vestito uguale… si sa che non mi cambio molto spesso)  solo che avevo delle scarpe diverse… Devo aver fatto colpo insomma… anch’io come GG ho un qualche fluido che uccide e qualche altro che inebria…

 

 

 

 

9 thoughts on “RITORNO A BROKEBACK MOUNTAIN

  1. più o meno come fa un piccione

    lo so gigetto è un ricchione

    però vivrei con con l’emozione

    di dar fiducia a chi gli tira il pene

  2. comi mi stropiccio gli occhi e le orecchie!

    meglio teghe luxuria che titta caruso

Comments are closed.