La giornata più corta dell'anno… ma non per tutti

Solstizio d’inverno teoricamente la giornata più corta dell’anno ma non per chi ha (ri)accolto compagna e prole dall’ospedale il giorno precedente…
nottata intensa tra  poppate e pannolini (in entrambi i casi io purtroppo ero solo addetto all’assistenza) quindi – a parte Mira – nanna poca…
mattinata sempre con pannolini (in questo caso anche Mira ha fatto la sua parte) oltre alle varie menate domestiche (lavatrici, spesa, pranzo…) cosa notevole io e Mira abbiamo fatto insieme per la prima volta il polpettone.. non che sia venuto granché però è stato divertente soprattutto per Mira che ha lanciato carne macinata un po’ ovunque in soggiorno…
e poi… sempre in piena!!!
ps detesto la montata lattea: guardare ma non toccare…

Pater Familias [photo by Cesca]
Nel frattempo Blair si è convertito al cattolicesimo… parrebbe che la Chiesa voglia raggiungere il monopolio dei figli di… dio (e che avevate pensato!?)
Prodi ai funerali di Rosario Rodinò, 26 anni, la sesta vittima della tragedia della ThyssenKrupp ha detto: "Prometto, non capiterà mai più"… dal momento che è stato lui agli inizi degli anni ’90 quando era presidente dell’IRI a vendere la fabbrica alla ThyssenKrupp – sapendo cosa ne sarebbe stato fatto grosso modo – c’è da credergli… mi domando con che faccia si è presentato… risposta scontata.
In ogni caso buon solstizio d’inverno…

5 thoughts on “La giornata più corta dell'anno… ma non per tutti

  1. ovvio che ci sono stato… la banda però devo dire che è sempre meno ubriaca e i prezzi sono meno popolari… un altro segno del decadimento dei tempi… comunque tagli e crodeghini istes (anche se quest’anno non in quantità rilevante come anni fa…) prossimo anno vieni anche tu invece…

  2. eccomi alla cantada de vermean ecco me e gg visibilmente alterati (più di quanto concesso meno di quanto avremmo voluto) alla cantada de vermean

Comments are closed.