In Istria anche le pietre parlano italiano…

Lussino non è propriamente Istria, pur essendone di fronte, ma sono convinto che chi sostiene che le pietre qui parlano italiano si riferisce anche a quest’isola. Dopo una vacanza da queste parti ho potuto notare come effettivamente qui ci siano pietre che parlano tuttora italiano… In centro a Lussinpiccolo (o Mali Lošinj) infatti c’è ancora una pietra miliare di epoca fascista (trovate qualche info su questa pietra in un foglio di esuli lussignani piuttosto nostalgici).

Morale: in Istria le pietre che parlano italiano le hanno messe i fascisti e i cani ci pisciano sopra.

#doviđenja

Sulla pietra miliare fascista in centro a Lussinpiccolo ci pisciano i cani
🐶🐩

A Dragozetici

In seguito ad un invito di un collega chersino a casa sua sull’isola ho abbandonato ogni proposito e programma di un 1° maggio militante in favore di una tre giorni di bagordi…panorma di Dragozetici con la pioggia dalla casa in cui siamo ospiti

Viaggio di andata vicino a un Odissea: 5 ore di viaggio tra fermate tecniche per le bimbe, strade sconte in Slovenia per non dover pagare l’esoso bollettino per le autostrade, attese di traghetti, sbagli di strada ecc ecc. In ogni caso arrivo a Dragozetici sull’isola di Cherso nel primo pomeriggio con nervi a fior di pelle per l’isteria delle bimbe affamate, accaldate e stanche. Proviamo subito a rilassarci ma il paese si arrampica sul crinale che scende verso il mare e le case rispecchiano il territorio di cui sono parte: continua minaccia di incolumità per Mira e Dora che come palline di un flipper corrono da una parte all’altra.

Continue reading